L'eta' imperiale

Le guerre civili del I sec. a.C. contribuiscono a realizzare l'unificazione della penisola.

La Daunia confluisce nel nuovo sistema delle Regiones venendo inclusa nella Regio II Apulia et Calabria, mantenendo comunque parte delle tradizioni e realtà economico-sociali.

L'appellativo di Daunia cade progressivamente in disuso, limitandosi inizialmente a un'indicazione storico-geografica per poi confluire nel vocabolario mitologico della letteratura latina imperiale.

Nella prima età imperiale, si nota la presenza di proprietà senatorie. E' accertata la progressiva ascesa di notabili locali che si inseriscono nel novero dell'aristocrazia locale. Dal punto di vista archeologico, si è evidenziato come le tenute di tipo latifondistico fossero sempre più diffuse.

Parallelamente, si evince una crescita delle classi libertine che aspirano a uno status sociale di prestigio.

Nelle forme artigianali, si nota un progressivo impoverimento delle forme, in architettura l'adozione di soluzioni originali.

Dopo un lungo periodo di decadenza, nel III-IV sec. si assiste a una ripresa economica anche in conseguenza della politica di riforme amministrative ed economiche promossa da Diocleziano.