Sipontum

Siponto, Basilica paleocristiana
  • Tipo - Siti archeologici
  • Nazione - Italia
  • Regione - Puglia
  • Provincia - Foggia
  • Comune - Siponto
  • Località - Parco archeologico

Ubicazione/Come arrivare

Da Foggia imboccare la statale per la Manfredonia. A tre km da quest'ultima sono visibili i resti del Parco archeologico di Siponto e la Chiesa romanica di Santa Maria.

Informazioni Turistiche

Parco Archeologico di Siponto

Aperto tutti i giorni dalle 8,30 alle 19,30.

Prenotazioni: 0984-902930.

 

Descrizione

Siponto fu un importante centro dauno, scalo marittimo per un'ampia zona dell'entroterra e di Arpi in particolare. Venne conquistata da Annibale e nel 194 a.C. divenne colonia romana. Scomparve nel 1223, distrutta da un terribile terremoto.

All'interno del Parco Archeologico si conservano un tratto del muro di cinta del II sec. a.C., tracce dell'anfiteatro augusteo e alcune strutture murarie del porto lagunare.

Sono conservati all'interno del Parco anche i resti della basilica paleocristiana  a tre navate con abside semicircolare di cui sono riconoscibili diverse fasi costruttive (dal IV al VI secolo) e di cui si conservano tronchi di colonne, basi e capitelli marmorei. Probabilmente la basilica venne edificata su un preesistente tempio di Diana. In epoca altomedievale, la basilica venne abbandonata e trasformata in zona sepolcrale.

Interessante la serie di pavimenti musivi in bianco e nero e policromi visibili in situ e nell'adiacente chiesa romanica di Santa Maria, notevole costruzione di tipo orientale nella struttura a pianta quadrata con cupola centrale.

Vai alla galleria fotografica.

 

Bibliografia

  • R. Giuliani, I mosaici del complesso archeologico di Santa Maria di Siponto, in Siponto antica, a cura di M. Mazzei, Foggia 1999, p. 197-223.
  • Siponto antica, a cura di Marina Mazzei; prefazione di Mario Torelli. Foggia 1999.

 

Siponto: Basilica paleocristiana, mosaici

Itinerari collegati

Carta stradale con indicazioni dell'itinerario

Siponto-San Giusto-Canosa: i mosaici nei complessi paleocristiani

Archeologico, Italia, Puglia, Foggia-Bari

Vai alla ricerca