Lucera, Museo Civico "G. Fiorelli"

Lucera: mosaico a tessere
  • Tipo - Siti archeologici
  • Nazione - Italia
  • Regione - Puglia
  • Provincia - Foggia
  • Comune - Lucera

Ubicazione/Come arrivare

Si esce da Foggia per la via Lucera, attraverso il Tavoliere, di fronte ai Monti della Daunia. Valicati il Torrente Celone e il Torrente Vulgano, si giunge a Lucera.

 

Informazioni Turistiche

Museo Civico Archeologico "G. Fiorelli"

c/o Palazzo Cavalli Via De Nicastri, 74 - 71036 Lucera (Fg)
Tel. e fax 0881/547041

Orario delle visite variabile, si consiglia di telefonare.

Chiuso: Lunedì
Ingresso a pagamento

 

Descrizione

Lucera fu antico centro dauno dall'origine incerta. Durante la seconda guerra sannitica fu alleata di Roma, ma fu conquistata dai Sanniti che rinchiusero nella rocca i 600 cavalieri romani avuti come ostaggio nel 321 a.C. alle Forche Caudine. Nel 321 a.C. fu trasformata in colonia iuris latini. Colonia militare in epoca augustea, divenne una città importante nei secoli successivi, chiamata Constantiniana durante l'impero di Costantino che la elevò a capoluogo della Puglia e della Calabria.

Venne dominata dai Normanni fino al 1200, dopo la sua storia si intrecciò con quella degli Svevi e di Federico II che nel 1233 vi fece erigere la sua splendida dimora imperiale.

Presso il Museo civico "G. Fiorelli" sono conservati alcuni mosaici rinvenuti nel corso di lavori nella città moderna.

Bibliografia

Lucera: topografia storica, archeologia, arte, a cura di E.A. Sanpaolo, Bari 1999.

M. Mazzei, L'oro della Daunia. Storia delle scoperte archeologiche. La provincia di Foggia, Bari 2002.

Vai alla ricerca