Herdoniae

Herdoniae - Area centrale
  • Tipo - Siti archeologici
  • Nazione - Italia
  • Regione - Puglia
  • Provincia - Foggia
  • Comune - Ordona

Ubicazione/Come arrivare

Ordona è ubicata lungo la S.S. 16 al km 12.

Informazioni Turistiche

L'accesso agli scavi dell'antica Herdoniae è ben segnalato e libero.

Descrizione

Herdoniae fu un centro dauno di grandi dimensioni, molto fiorente nel IV e III sec. a.C. Distrutta da Pirro nel 279 a.C., venne conquistata più volte da Cartaginesi e Romani. Importante municipio romano, era posta alla confluenza tra la via Traiana e la via Eclanense verso il Sannio. Distrutta da Costante nel 662 d.C., si avviò sempre più verso la decadenza.

Della città antica si conservano ancora le mura e la zona centrale con numerosi resti  di costruzioni romane in laterizio e reticolato, tra cui due templi, una basilica, il foro, un mercato circolare e un bagno pubblico. A nord-est sono ancora vestibili le vestigia di un piccolo anfiteatro. All'esterno delle mura, si estendeva una vasta necropoli costituita da tombe scavate nel terreno e coperte da lastroni, in cui il defunto era deposto in posizione rannicchiata.

Buona parte dei reperti provenienti dagli scavi è conservata al Museo civico di Foggia.

Numerosi sono i mosaici rinvenuti nel corso delle indagini archeologiche, ma la maggior parte è stata ricoperta per motivi di conservazione.

 

Bibliografia

  • J. Mertens, G. Volpe, Herdonia: un itinerario storico-archeologico, Bari 1999.
  • Dipartimento di Scienze umane, Area di Archeologia, Università degli studi di Foggia, Una città del Tavoliere: Herdonia (con ampia bibliografia).
Herdoniae - Frammento di mosaico tessellato Herdoniae - Mosaico pavimentale

Itinerari collegati

Vai alla ricerca