Arpi

Arpi: Loc. Montarozzi, mosaico a ciottoli
  • Tipo - Siti archeologici
  • Nazione - Italia
  • Regione - Puglia
  • Provincia - Foggia
  • Comune - Arpinova

Informazioni Turistiche

Nulla è più visibile dei resti dell'antica Arpi, ad eccezione dell'Ipogeo della Medusa, nei pressi di Arpinova.

Descrizione

Arpi venne fondata da Diomede. Sorgeva qualche chilometro ad est dell'attuale città di Foggia (nella zona dove oggi sorge Arpinova). Viene citata da Tito Livio riguardo alla seconda guerra punica. Riconquistata, fu fedele a Roma. Visse, all'indomani del sorgere dei regni barbarici, un periodo di crisi e gli abitanti si videro costretti ad abbandonare il sito. Alcuni si trasferirono sui monti circostanti, mentre altri affluirono al piccolo agglomerato urbano, crocevia di pellegrinaggi, che in seguito sarebbe diventata l'attuale Foggia.

Le tracce più evidenti dell'insediamento di Arpi si concentravano in località Montarozzi, dove è stata parzialmente scavata negli anni Cinquanta una domus a peristilio con pavimenti musivi a ciottoli. Questo complesso residenziale costituiva la residenza di una famiglia aristocratica ispirata ad ambiente greco-settentrionale.

 

Bibliografia

Marina Mazzei, Arpi: l'ipogeo della Medusa e la necropoli, Foggia: Edipuglia, 1995.

Itinerari collegati

Opere collegate

Arpi: Loc. Montarozzi, mosaico a ciottoli

Mosaico pavimentale

Città: Disperso

Datazione: Seconda meta' III secolo a.C.

Arpi: Loc. Montarozzi, mosaico a ciottoli

Mosaico pavimentale

Città: Disperso

Datazione: Seconda meta' III secolo a.C.

Arpi: Loc. Montarozzi, mosaico a ciottoli

Mosaico pavimentale

Città: Museo Civico di Foggia

Datazione: Seconda meta' III secolo a.C.

Arpi: Loc. Montarozzi, mosaico a ciottoli

Mosaico pavimentale

Datazione: Fine IV-III sec. a.C.

Arpi: Loc. Montarozzi, mosaico a ciottoli

Mosaico pavimentale

Città: Disperso

Vai alla ricerca